• +39 0965.640.636
  • info@acem-porte.it

Antidoto in tempo di crisi

antidoto

Antidoto in tempo di crisi

antidotoACEM, presenta prodotti novità esteticamente accattivanti e tecnologicamente avanzati

Acem Intervista Un nuovo prodotto, una finitura sintetica in esclusiva ACEM, una presentazione fulminea e un successo incredibile sono gli ingredienti della nuova linea di porte BASIC Zeronove finitura sintetica 3D di ACEM lanciata sul mercato lo scorso maggio.

Avrebbe dovuto essere l’anteprima della fiera MADE expo di Milano del prossimo ottobre e invece la nuova Basic Zeronove ha ricevuto così tante richieste che l’azienda non ha potuto aspettare. Durante l’evento (dal 17 al 21 ottobre presso il polo fieristico di Rho) faranno bella mostra di sé presso lo stand Acem accanto alla collezione filomuro presentata l’anno scorso, Nothing, anche altre nuove interessanti novità.

Un’azienda solida ACEM che ha affrontato questi anni di crisi proponendo prodotti eleganti e intelligenti come antidoto ai problemi che ne sono derivati e il mercato ha dimostrato prontamente di apprezzarli. Abbiamo incontrato Consuelo Cortese, che insieme al fratello Paolo amministra l’azienda di famiglia fondata dal padre Vittorio nel 1957, presso lo spazio espositivo Porte Prandi di Milano che così ci ha raccontato l’ultima nata in casa ACEM. «La nuova Basic Zeronove è una porta in finitura sintetica 3D disponibile in diverse tonalità adatta a un mercato molto ampio e utilizzabile anche per le ristrutturazioni. Sarà una delle novità del MADE 2012, ma la presentazione vera e propria è avvenuta a maggio dato il successo riscosso tra i nostri clienti. Forse ci siamo mossi in ritardo rispetto ai segnali del mercato, ma il risultato ottenuto va al di là delle aspettative: una porta in finitura sintetica che al tatto dà l’impressione della porosità del legno.

Il mercato, la forza vendita e anche i nostri rivenditori ci sollecitavano l’introduzione nella gamma di prodotti a marchio ACEM di una porta in finitura sintetica che completasse la nostra offerta di prodotti.

Superata la “barriera solo mentale” di produrre una porta in finitura sintetica oggi siamo estremamente soddisfatti dei risultati ottenuti e l’immediata risposta dei rivenditori vecchi e nuovi, ne è la riprova, ed è un segnale in assoluta controtendenza in tempo di crisi».

Ma dentro una porta quanta tecnologia e ricerca ci sono? «Per realizzare una porta di qualità c’è molta ricerca sulla tecnologia dei materiali, non solo per l’aspetto estetico – racconta Consuelo Cortese -. In ACEM prestiamo massima attenzione a ogni singolo dettaglio della porta, partendo proprio dalla sua struttura interna. Una porta di qualità la fanno i collanti, il legno impiegato, il “cuore” della porta stes- Basic Zeronove (finitura sintetica Ardesia) Basic Zeroundici (finitura sintetica Ardesia) con listoni verticali sa che garantisce che questa non si scolli,non si imbarchi e che duri nel tempo.

L’impegno quotidiano di ACEM è rivolto anche e soprattutto ai materiali non direttamente visibili. La scelta degli esclusivi e innovativi materiali per l’assoluta opacità ottenuta delle finiture sintetiche è stata lunga e laboriosa, ma il risultato ottenuto dà un senso di opacità, quasi di porosità per avvicinarsi maggiormente all’ “effetto legno”. Il nostro impegno è di proporre sempre prodotti innovativi chedurino nel tempo, adatti a rispondere a mercati diversi.

Ci concentriamo molto anche sulla ricerca di materiali resistenti:per tale motivo abbiamo scelto di impiegare MDF idrorepellente con bassa emissione di formaldeide e che rende queste porte adatte anche in presenza di forte umidità ».

Ma quanto contano tutti i dettagli nel risultato porta? «I particolari sono fondamentali ad esempio siamo passati dalla cerniera a bilico a quella a totale scomparsa di AGB,- nata dalla stretta collaborazione con ACEM – è un piccolo dettaglio ma rappresenta un enorme salto di qualità. Collaboriamo da sempre a stretto contatto con i nostri fornitori di sempre e insieme, in anni di lavoro siamo arrivati a questa cerniera scelta per BASIC Zeronove ».

I rivenditori hanno giocato un ruolo importante nel lancio di questa porta e sono contenti della rispondenza del mercato; qual è il rapporto che vi lega? «La figura del rivenditore è fondamentale come tramite tra l’azienda e il cliente finale. Consideriamo il nostro rivenditore una nostra estensione, siamo quotidianamente in contatto diretto lo assistiamo a 360° nel pre e post vendita. I rivenditori ACEM condividono i nostri valori, credono fortemente nel marchio storico e solido e si approcciano al cliente finale con serietà e impegno. Riusciamo a dare un ottimo servizio ai rivenditori, assicuriamo la pronta consegna. Inoltre le nostre porte sono davvero molto semplici da posare e sono reversibili».

E gli architetti quanto contano? «Gli architetti nel nostro spazio espositivo Porte Prandi di Via Barbavara 5 Milano trovano un ambiente tecnico a loro congeniale per comprendere al meglio il pensiero ispiratore dei nostri prodotti, in particolare quelli veicolati direttamente dal progettista, come Nothing, la porta filomuro.».

Quanto incide il Made in Italy nell’export? «Oggi l’export per noi ricopre il 20% della produzione ed è concentrato in Giappone, Corea e Israele. La quota si è ridotta a motivo della crisi di alcuni mercati come la Grecia e la Spagna».

Come vede il futuro? «Sono molto ottimista per il futuro di ACEM. Il contesto generale è ancora negativo, ma abbiamo avuto con Basic Zeronove finiture sintetiche 3D un’ulteriore conferma dal mercato del successo delle nostre collezioni».

Acem

Sito web ufficiale di ACEM. ACEM, industria molto attiva e dinamica del nostro sud fornisce, grazie alla cinquantenaria tradizione del legno di Vittorio Cortese suo fondatore, un prodotto di Alta Qualità per tutti i clienti.